L’urlo del popolo, vol. 1 (1 di 2)

All’alba della Comune di Parigi, la prima grande insurrezione popolare della Storia che nella primavera del 1871 portò alla nascita del primo governo proletario, viene ritrovato nella Senna il cadavere di una donna, che stringe nella sua mano un occhio di vetro con sopra il numero 13. I destini di Grondin, del poliziotto Barthélemy, di Tarpargnan e di altri indimenticabili protagonisti, si intrecciano poco a poco con il tuonare dei cannoni e le canzoni della rivoluzione, sulle barricate erette dal popolo contro l’esercito incombente. Tratto dal romanzo storico di Jean Vautrin e disegnato da Jaques Tardi, L’urlo del Popolo è un affascinante thriller ambientato all’ombra in un periodo storico fondamentale per la storia francese, dove mistero e politica si mischiano in modo sapiente.

L’urlo del popolo, vol. 2 (2 di 2)

La Comune è in pericolo! È il maggio del 1871 e le truppe fedeli al governo di Thiers sono alle porte di Parigi, pronte ad affogare nel sangue la neonata utopia socialista, ma a Horace Grondin, uomo dalla doppia vita e dal passato misterioso, poco importa. Tra le urla del popolo e i cadaveri dei comunardi, Grondin batte i vicoli alla ricerca di Tarpagnan, un disilluso disertore che forse, venti anni prima, si è macchiato dell’assassinio della figlia adottiva. E nulla importa a Gabriella Pucci, nuovo amore di Tarpagnan, costretta a vendere il suo corpo da una spietata organizzazione criminale… Tratto dal romanzo storico di Jean Vautrin e disegnato da Jaques Tardi, L’urlo del Popolo è un affascinante thriller ambientato all’ombra in un periodo storico fondamentale per la storia francese, dove mistero e politica si mischiano in modo sapiente.