il tuo carrello
No products in the cart.
0,00 0

Garibaldi, L’ultimo baluardo

La prima parte di una storia capace di puntare una luce nuova sulla vita del uomo che guidò i Mille in Sicilia e contribuì all’unificazione dell’Italia. 1871. Garibaldi e l’Armata dei Vosgi sono giunti a Digione in difesa della neonata Repubblica Francese, invasa dai Prussiani. Gli scontri si susseguono ma la città è saldamente in mano ai garibaldini, mentre le ombre della politica iniziano a oscurare l’animo del vecchio combattente, alle prese con il nemico che non si può sconfiggere: la vecchiaia.

Garibaldi, vittoria amara

La seconda e ultima parte di una storia capace di puntare una luce nuova sulla vita del uomo che guidò i Mille in Sicilia e contribuì all’unificazione dell’Italia.

Giunti al terzo giorno di difesa di Digione, non è ancora finita per Garibaldi e i suoi uomini: mentre si tratta un armistizio fra Francia e Prussiani, lo stanco eroe dei due mondi deve ancora condurre in salvo le sue truppe. Fino alla resa dei conti col neo eletto governo francese colpevole di non averlo coadiuvato fino in fondo.

La preda più pericolosa

Dal racconto di Richard Connell.

Sanger Rainsford è un cacciatore newyorchese diretto verso il Brasile ma durante il viaggio cade dalla nave che lo sta trasportando, senza che nessuno se ne accorga. In balia della corrente raggiunge l’isola di Ship-Trap e viene accolto dal proprietario dell’isola, il generale russo in esilio Zaroff. Ossessionato dalla caccia il militare annoiato cerca l’ebbrezza di un’avventura che possa finalmente soddisfarlo. Così decide di sfidare Sanger in una caccia spietata sull’isola, con l’ausilio di un solo coltello. Ma cosa accade quando il cacciatore diventa…

La preda più pericolosa?